Osteopata e osteopatia oggi

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail
Osteopata Gennaro Lancellotti

 

Osteopata e osteopatia oggi

 

Parlare di osteopata e osteopatia oggi risponde a un mio antico desiderio. Sono reduce infatti da anni di riflessioni sulle modalità di comunicazione sui concetti osteopatici. Mi sono sempre domandato chi potesse essere il mio interlocutore o meglio con chi io volessi realmente parlare. Si ho cullato dentro di me il desiderio di parlare, ma non mi sono mai deciso veramente a farlo.

 

Cosa sia cambiato non lo si può dire, forse nulla o forse tutto. Sta il fatto che ora lo sto facendo nella piena consapevolezza che non sono io a dover decidere chi debba essere il mio interlocutore, osteopata, medico, terapista o chiunque sia alla ricerca di una soluzione per il proprio o altrui dolore e che, per questo, cerca di sapere, di conoscere e di darsi una possibilità.

 

Sento che sia importante confrontarsi con chi abbia sete di sapere e che spesso si perde nei meandri di parole che non dicono nulla. Internet è un enorme contenitore di parole, un mare nel quale si può anche naufragare, ma è comunque un luogo nel quale le cose devono essere dette per confrontarsi con coloro che sanno valutare e separare il contenuto dalle parole vuote.

 

Questo sito nasce con un obiettivo culturale, quello di far circolare le idee perché possano confrontarsi con le critiche, in modo da poter crescere e fare sviluppare la filosofia osteopatica condividendola con coloro che ne hanno veramente a cuore l’evoluzione, poco importa che sia del “mestiere”, un utente o un semplice curioso.

 

Così, chiunque abbia delle idee che possano costituire una novità nella ricerca, nella tecnica o nella filosofia, può trovare uno spazio in cui confrontarsi. Non c’è nulla di meglio che uscire allo scoperto, confrontarsi con chi è consapevole di quanto sia oltre quello che noi, spesso in senso assolutamente restrittivo, chiamiamo osteopatia.

 

Gennaro Lancellotti Osteopata d.o.

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail

Leave a Reply