Osteopatia: cosa significa?

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail
cosa vuol dire osteopatia?

Quando l’etimologia di una parola diventa sostanza

L’etimologia del termine osteopatia non è un banale esercizio linguistico ma il riconoscimento del suo significato più profondo e univoco. Le due radici che la compongono sono state oggetto di interpretazioni diverse.

 

Sulla radice seconda parte del termine osteopatia grava un’antica ambiguità che risale all’attribuzione lessicale greco-latina o anglosassone.

 

Pathos, dal greco antico, dolore, malattia, associato a osteon, osso, evoca una patologia ossea lontana dagli obiettivi e filosofia osteopatica.

 

Path, dall’inglese percorso, coincide invece perfettamente con le basi filosofiche dell’osteopatia. L’osso raccoglie le vie attraverso cui si muovono tutte le forze applicate al corpo.

 

L’essenza dell’equilibrio posturale si basa sul fatto che ogni carico e ogni spinta percorrano la giusta via all’interno dell’osso.

 

Purtroppo molte sono le disfunzioni in grado di alterare questo sofisticato sistema la cui anomalia produce un errore di percorso. Questa è l’origine delle tensioni che, non più dissipate, si concentrano sulle strutture su cui si manifesta il dolore.

 

Quindi una corretta etimologia della parola osteopatia ne definisce essenza e sostanza. L’origine del dolore di origine funzionale si localizza nei tessuti più profondi, dopo un percorso molto complesso all’interno dell’osso.

FacebooktwitterlinkedinmailFacebooktwitterlinkedinmail

Leave a Reply